Disturbi alimentari

Quando il cibo veicola le EMOZIONI.

Diffuse maggiormente nella pre-adolescenza e nell’adolescenza, le patologie alimentari sono l’espressione di un disagio emotivo-relazionale che ha nel cibo il suo veicolo, e il frutto dei condizionamenti estetici della nostra società, dove è diffusa l’equazione estetica del corpo- autostima.

Anoressia (rifiuto del cibo), bulimia (condotta di alimentazione caratterizzata da abbuffate caratterizzate dalla percezione di perdita di controllo e successive condotte compensatorie di restrizioni alimentari- vomito-esercizio fisico accentuato), binge eating disorder (abbuffate incontrollate cui non fanno seguito condotte compensatorie) , patologie alimentari miste, ma anche le nuove patologie alimentari tipo l’ortoressia (ossessione per il cibo sano) sono le principali patologie alimentari.

Laura Volontieri - Psicologa e Psicoterapeuta

Come ti aiuto

Le patologie dell’alimentazione sono complesse e richiedono una presa in carico multidisciplinare. Necessitano spesso del coinvolgimento dei familiari o conviventi della persona che ne è affetta. Attraverso un’iniziale consulenza psicologica ti prospetto i possibili percorsi di cura. La presa in carico psicoterapeutica è successiva.