Babywearing in estate

Indice: Babywearing in estate

4 cose da sapere (+1) per praticarlo serenamente

L’estate è una delle stagioni in cui la pratica del babywearing può diventare davvero indispensabile : aumentano le occasioni di vita all’aperto in famiglia, e quindi gli spostamenti con i bimbi al seguito.

Molti vanno in vacanza, e la prospettiva di vivere i luoghi di villeggiatura con un supporto per portare i propri figli al posto del passeggino può davvero fare la differenza in termini di comodità negli spostamenti, che siano al mare per raggiungere la spiaggia o le camminate in montagna.

Inoltre, soprattutto in vacanza, il babywearing può davvero salvarvi nel momento in cui vi trovate a voler raggiungere luoghi naturali incontaminati come ad esempio le calette o sentieri di montagna difficilmente percorribili con il passeggino o le braccia impegnate a sostenere il bimbo .

Il caldo, soprattutto in città, può però fare da deterrente alla pratica del babywearing: ma sarebbe un peccato rinunciarvi, perché significherebbe rinunciare a tutti i suoi benefici (scoprili qui).

Voglio quindi darti delle preziose informazioni che possano aiutarti a praticare il babywearing  con serenità e consapevolezza anche nella stagione più calda.

  1. Considera il supporto babywearing un vestito per te e per il tuo bimbo: sceglilo quindi adeguato alla stagione: prediligi tessuti traspiranti come il lino o il bamboo naturale, che favorisce l’assorbimento dell’umidità. Preferisci fasce sottili e a bassa grammatura, e supporti con poca stoffa: quindi si a fasce corte o pagne (vedi in foto), a supporti semi strutturati come la fascia ad anelli o il mei-tai e ai marsupi, che sono meno avvolgenti e quindi più traspiranti.
  2. Vestitevi, tu e il tuo bimbo, il meno possibile, e con tessuti altrettanto traspiranti e naturali. Puoi valutare di tenere il tuo bimbo solo col pannolino nel supporto, se fa molto caldo.
  3. Se scegli la fascia, la legatura può fare la differenza: ti consiglio quindi di evitare legature troppo avvolgenti e multistrato, come il triplo sostegno, e di prediligere legature a uno o due strati, come la X semplice ad esempio, per il pancia a pancia, e lo zainetto per la schiena.
  4. Tu e il tuo bimbo nel supporto suderete inevitabilmente: il sudore permette la termoregolazione e il mantenimento della temperatura corporea. Non preoccuparti per il tuo bimbo, anzi: fino a 6 mesi, tenendolo a contatto col tuo corpo lo aiuti nel processo di termoregolazione nel quale è ancora immaturo. Per assorbire il sudore, puoi mettere un piccolo asciugamano tra te e il tuo bimbo.
babywearing in estate
Il pagne– supporto tradizionale africano – è uno tra i supporti ideali per portare in estate

Ultimo ma non meno importante, ricordati di idratarti e di idratare il tuo bimbo, aumentando la frequenza delle poppate se allatti, di evitare le uscite nelle ore centrali della giornata, di proteggere le estremità del  tuo bimbo con la crema solare e il capo con un cappellino.

Se sei interessata a saperne di più in merito al babywearing e al mio servizio di consulenza babywearing che ho preparato per te, leggi la sezione del mio sito dedicata al babywearing. Puoi contattarmi per prendere un appuntamento qui.

Seguimi su instagram sul mio profilo “Il bello degli abbracci“, per guardare i miei video, leggere i miei post e rimanere aggiornato sui miei eventi e corsi sul babywearing.

Laura Volontieri psicologa psicoterapeuta esperta in psicologia perinatale & consulente babywearing

Condividi:

Ultimi Articoli

Iscriviti alle Newsletters

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sui miei servizi e ricevere mensilmente le mie “Pillole di Benessere”

CONSENSO DELL'INTERESSATO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI Ai sensi dell’art. 7 del Reg. UE 2016/679, autorizzo Laura Volontieri al trattamento dei dati personali e ad essere ricontattato, a seguito di Mia richiesta, per ricevere informazioni, anche relative ai prodotti/servizi e per esigenze interne di tipo operativo o gestionale.